il forum di Apecchio!
 
IndiceIndice  PortalePortale  GalleriaGalleria  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  AccediAccedi  
Argomenti simili
Ultimi argomenti
» Un saluto Al forum!
Gio Gen 19, 2017 1:53 pm Da manny

» Ma ancora qualcuno passa?
Ven Ott 23, 2015 9:56 am Da alvin

» Per seguire le news del tubo!
Mar Ott 20, 2015 5:25 pm Da manny

» CONCERTO ZEN CIRCUS APECCHIO!! 22 AGOSTO!
Mer Ott 29, 2014 10:03 am Da manny

» Consulenza filosofica (Aicofi)
Mer Giu 18, 2014 1:22 pm Da manny

» Musica senza restrizioni per video
Mer Giu 18, 2014 1:20 pm Da manny

» Gioco cruciverba su apecchio.net
Sab Ott 26, 2013 7:16 pm Da alvin

» Poesia - Letteratura
Sab Ago 03, 2013 6:56 pm Da alvin

» Danzando con i fantasmi - Andrea Sponticcia
Gio Giu 20, 2013 12:27 pm Da spo

» Per gli interessati a piccoli gudagni/Risparmi online vendere e acquistare ecc
Mar Mag 21, 2013 11:25 am Da manny

» BRONTOLO dossier
Lun Mag 06, 2013 6:54 pm Da alvin

» Consigli ortaioleschi (periodo di orti)
Lun Apr 22, 2013 8:58 am Da alvin

» Virus [polizia postale, guardia di finanza]
Lun Mar 25, 2013 2:58 pm Da manny

» Luminamars 2013
Sab Mar 16, 2013 7:24 pm Da alvin

» Video del Notubo in onda su LACOSA
Gio Mar 07, 2013 10:09 am Da manny

» Ma che Bella Figura !
Mar Mar 05, 2013 4:41 pm Da Gacchan

» Consigli!?
Sab Gen 26, 2013 9:25 am Da alvin

» Dischi volanti -Ritrovamento
Mer Dic 26, 2012 8:23 am Da alvin

» Sull' Ilva (a servizio Pubblico) travaglio
Mar Dic 04, 2012 9:36 pm Da manny

» Crash video con videogames
Ven Nov 30, 2012 10:19 pm Da manny

ContApecchiesi

Condividere | 
 

 E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
xetrix
ho partecipato alla cena
ho partecipato alla cena
avatar

Numero di messaggi : 923
Età : 30
Localizzazione : somewhere over the rainbow
Data d'iscrizione : 18.02.08

MessaggioOggetto: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Ven Mar 20, 2009 10:57 am

E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO

Di Marco Lillo e Valentina Petrini


Se Publitalia ha chiuso l’anno 2008 con il segno più, secondo le stime Nielsen, rispetto al 2007, deve dire grazie anche alla pubblicità istituzionale del governo e a quella commerciale di quelle aziende controllate dasl Tesoro come Eni, Enel e Poste. Se non ci fossero state queste società per azioni, i cui manager vengono nominati dalla politica, a spingere i conti, la raccolta del 2008, secondo le stime Nielsen, sarebbe stata minore rispetto al 2007. Vediamo perché, partendo dall’Eni. Nonostante un calo dell’investimento pubblicitario complessivo da 52 a 48 milioni di euro, la società petrolifera guidata da Paolo Scaroni ha aumentato considerevolmente la quota nelle reti berlusconiane rispetto alla Rai e agli altri mezzi:dal 25 al 37 per cento. Complessivamente Eni ha versato, secondo Nielsen, qualcosa come 17.8 milioni di euro nelle casse di Publitalia: 5 milioni in più di quanto era stato fatto nel 2007. Anche l’Enel di Fulvio Conti ha seguito il trend, passando da 10 a quasi 13 milioni. Se poi si confrontano i dati di due anni fa, si scopre che Eni e Enel investivano più in Rai che in Mediaset. Nel 2007 c’è stato il sorpasso e nel 2008 l’allungo. L’incremento complessivo sulle reti Mediaset nel biennio è stato di 17 milioni mentre sulle reti Rai si è fermato a 8 milioni di euro(Eni più Enel). Anche il gruppo Poste Spa ha favorito in questi anni Publitalia. Nel 2006 la Rai riceveva 1.2 milioni e Publitalia poco più di un terzo. Nel 2008 le posizioni si sono invertite con il gruppo Berlusconi a 3.1 milioni mentre la Rai è ferma a 2.8 milioni. Ancora più impressionante il balzo delle spese per pubblicità istituzionale delle campagne trasmesse sulle reti Mediaset dalla presidenza del Consiglio e dai ministeri nel 2008. Si tratta degli spot per la sicurezza stradale, quelli contro il turismo sessuale promossi dal ministro Mara Carfagna, o per le celebrazioni dell’anniversario di Giuseppe Garibaldi. Le campagne precedono una spesa per le affissioni, per Internet, per le radio e per i giornali. Ma nel 2008 è la tv (in testa Publitalia e Mediaset) a fare la parte del leone. Silvio Berlusconi si è insediato a metà anno ed è difficile chi sia stato il responsabile di questo sbalzo di cifre. Una cosa è certa: i ministeri sono passati da una spesa di 850 mila euro sulle reti Mediaset a 3 milioni di euro. Mentre la fetta di Publitalia nelle campagne della presidenza del Consiglio è passata dal 29 per cento del 2007 (per un importo stimato di 3.7 milioni)ad una quota del 58 per cento, pari a 5.7 milioni. A fare le spese di questo boom di incassi per le tv del Biscione (la Rai per legge non incassa per le campagne istituzionali ma deve trasmetterle gratuitamente) sono stati i quotidiani e i periodici. Certo, qualcuno potrebbe trovare poco elegante che il governo e le aziende controllate dal Tesoro abbiano incrementato complessivamente di 13 milioni di euro circa le quote pubblicitarie versate alle società del capo del governo stesso. Anche perché nello stesso periodo la Rai (che appartiene al Tesoro come Eni ed Enel) non ha ricevuto un trattamento cosi favorevole. Né ci si consola andando a vedere chi ha ospitato i singoli spot delle campagne. Cosi, i 60 anni della Costituzione della Repubblica sono stati celebrati in pompa magna she ha trasmesso il triplo degli spot andati in onda su Italia Uno e il doppio di Canale 5. Chissà perché. Forse i padri costituenti saranno stati entusiasti di vedere per ben 35 volte la Costituzione spiegata ai cittadini su una rete dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale. Ma tanto sono passati 15 anni e nessuno se ne ricorda più.
Tornare in alto Andare in basso
xetrix
ho partecipato alla cena
ho partecipato alla cena
avatar

Numero di messaggi : 923
Età : 30
Localizzazione : somewhere over the rainbow
Data d'iscrizione : 18.02.08

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Ven Mar 20, 2009 11:00 am

Mi piacerebbe proprio sapere quanti di quelli che leggeranno questo articolo sapevano questi dati.....

quando dicevo che il potere mediatico è più forte di quanto immaginiamo e che impensabile che lo detenga chi ci governa c'è stato anche qualcuno che ha avuto il coraggio di darmi contro.

più pubblicità significa più soldi, più soldi significa più potere.

meno soldi alla rai e meno possibilità per i pochi superstiti che ancora non sono servi del padrone per poter far sentire la propria voce fuori dal coro cosi scendono i livelli dei programmi e ci ritroviamo come siamo messi adesso...
bene....

VERA E PROPRIA DITTATURA.
Tornare in alto Andare in basso
Bostrengo
ho partecipato alla cena
ho partecipato alla cena
avatar

Numero di messaggi : 1239
Età : 34
Localizzazione : Vaccareccia
Data d'iscrizione : 19.11.07

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Sab Mar 21, 2009 7:55 am

si ma finchè il cosidetto "dittatore" lo sceglie la stragrande maggioranza degli italiani si parla ancora di democrazia...
Tornare in alto Andare in basso
xetrix
ho partecipato alla cena
ho partecipato alla cena
avatar

Numero di messaggi : 923
Età : 30
Localizzazione : somewhere over the rainbow
Data d'iscrizione : 18.02.08

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Lun Mar 23, 2009 12:30 pm

Il dizionario della lingua italiana, alla voce «dittatura» precisa: «La situazione data dall’accentramento, in via straordinaria e temporanea, di tutti i poteri in un solo organo, monocratico o collegiale».
Analizziamo la situazione odierna dell’Italia per verificare o meno se sussistano i presupposti per parlare di dittatura.

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi è:

- IL 2 UOMO PIÚ RICCO D’ITALIA (seconfo Forbes)

- PRESIDENTE IN CARICA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Controlla l’intero governo italiano

- CONTROLLO DIRETTO/INDIRETTO DEL TESORO , DELL'ECONOMIA, DELLE FINANZE
Le partecipazioni dirette (cioè il controllo vero e proprio) del Ministero delle Finanze e dell’Economia sono le seguenti:
Alitalia (62,33%), Enel (50,63%), ENI (20.32%), Finmeccanica (32,30%), ANAS (100%), ARCUS (100%), Cassa depositi e prestiti (70%), Cinecittà Holding (100%), Coni Servizi (100%), Consap (100%), Consip (100%), ENAV (100%), EUR (100%), Ferrovie dello Stato (100%), Fintecna (100%), GRTN (100%), Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato (100%), Italia Lavoro (100%), Patrimonio dello Stato (100%), Poste Italiane (65%), RAI Holding (100%), SACE (100%), Sicot (100%), SOGESID (100%), SOGIN (100%), Sviluppo Italia (100%), FIME (71,8%), SEAT (0,1%)

- PROPRIETARIO DELLA FININVEST
Le partecipazione private della Fininvest sono le seguenti:
Elettronica Industriale (diffusione del segnale Tv), Telecinco, Mediaset, Publitalia, Pebliespana, Rti, Videotime, Mondadori, Einaudi, Electa, Le Monnier, Sperling & Kupfer, Medusa, Pagine Italia, Hopa, Mediolanum, Albacom, Milan calcio,

In pratica:

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi controlla i tre principali canali televisivi privati attraverso Mediaset (controllata dalla sua Fininvest), e controlla i tre canali nazionali pubblici attraverso la Rai Holding Spa (controllata dal suo Ministero del Tesoro). Con la sua nuova legge sulle Telecomunicazioni, denominata «Legge Gasparri», potrà eleggere il Direttore e il Presidente della Rai, Radio Televisione Italiana!

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi controlla il 100% della pubblicità delle tre reti private nazionali attraverso Publitalia (controllata dalla sua Fininvest), e controlla il 100% della pubblicità delle tre reti pubbliche nazionali attraverso la Rai Holding Spa (controllata dal suo Ministero del Tesoro).

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi controlla il 100% della squadra Milan calcio Spa attraverso la sua Finivest e controlla il 100% del Coni Servizi Spa attraverso il Ministero del Tesoro

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi controlla il 65% delle Poste Italiane Spa attraverso il suo Ministero del Tesoro e ha accesso a 14mila sportelli postali attraverso Mediolanum (controllata dalla sua Fininvest)

Il Dott. Cav. PresDelCons Silvio Berlusconi controlla il 100% di Cinecittà Holding Spa attraverso il suo Ministero del Tesoro e controlla il 100% di Medusa film (controllata dalla sua Fininvest)

QUESTO ACCENTRAMENTO TEMPORANEO E STRAORDINARIO DI POTERI (POLITICO, LEGISLATIVO, ECONOMICO, MEDIATICO, PUBBLICITARIO, CALCISTICO) NELLE MANI DI UNA SOLA PERSONA SODDISFA LA DEFINIZIONE DATA DAL DIZIONARIO DELLA LINGUA ITALIANA A PROPOSITO DI DITTATURA...
Tornare in alto Andare in basso
bigblackbird
Novizio
Novizio


Numero di messaggi : 58
Localizzazione : Big shadow river
Data d'iscrizione : 11.12.07

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Lun Mar 23, 2009 12:40 pm

grande xetrix

inoltre non mi sembra ssolutamente una polemica visto che viene unicamente riportao lo stato delle cose sconosciute alla stragrande maggioranza degli italiani, compresi quelli che....hanno scelto stò tipo.
Tornare in alto Andare in basso
Papaia
Apecchiese DOC
Apecchiese DOC
avatar

Numero di messaggi : 559
Età : 37
Localizzazione : Sopra el tavolac
Data d'iscrizione : 19.11.07

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Lun Mar 23, 2009 2:21 pm

Diciamo subito che non voglio fare l'avvocato di Berlusconi ma voglio solo dare (forse) una visione un pò più ampia della cosa altrimenti sembra che questo (Berlusconi) sia il male assoluto e gli altri la panacea della giustizia!!!
Volevo semplicemente ricordare le cosidette COOPERATIVE che in maniera mena lampante algi occhi in varie parti del paese (Italia) fanno e disfanno tutto con molta semplicità!!!
Sarei contento se qualche volta si facesse un'indagine cosi approfondita (come si fa giustamente per il sig.Berlusconi) anche su queste cooperative!!!
Tornare in alto Andare in basso
xetrix
ho partecipato alla cena
ho partecipato alla cena
avatar

Numero di messaggi : 923
Età : 30
Localizzazione : somewhere over the rainbow
Data d'iscrizione : 18.02.08

MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   Lun Mar 23, 2009 5:13 pm

sono nascoste soprattutto a quelli che lo votano....comunque papaia hai assolutamente ragione sarò lieto di leggere la ricerca sulle cooperative,per ora se nessuno riesce a trovare argomenti contro la mia tesi però vuol dire che siamo messi davvero male (come pochi, se non come nessun paese europeo o che si dica civilizzato).

e nel mio discorso non c'è traccia di una sola frase che faccia pensare che io dica che gli "ALTRI" siano i paladini della giustizia, non lo penso e non è vero, ho semplicemente cercato di analizzare la situazione dell'italia fissando il punto su chi ci governa adesso,e non tra 5 anni o 15 anni fa, quando verrà il momento si faranno critiche agli altri, per ora questo governo c'è e questo tocca cercare di capire.

poi, se vi sta bene una situazione del genere, o non volete sapere perchè se l'occhio non vede cosi non state male di cuore è un altro conto.....IO TUTTO QUESTO NON L'ACCETTO o comunque cerco di non subirlo con passività..
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO   

Tornare in alto Andare in basso
 
E IL GOVERNO PAGA LE RETI DEL SUO CAPO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Governo Monti
» Chi paga gli abiti di damigelle e paggetti?
» Democrazia, valida o no?
» 3 d dedicato al governo...
» Il soggiorno per gli ospiti che vengono da lontano:chi paga?

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Apecchio :: iL pEnsAtOio-
Andare verso: